Molte persone pensano che una presenza online sia statica, il sito è li, i clienti lo guardano, interagiscono e, nella migliore delle ipotesi, compiono un’azione. Non importa se dobbiate vendere un prodotto un servizio o semplicemente divulgare informazioni, se il vostro sito non offre un’esperienza confortevole all’utente, siete ben lontani dall’ottenere qualsiasi tipo di risultato! Immaginatevi di noleggiare un’auto per le ferie e scoprire che i finestrini non scendono, il climatizzatore è rotto e il riscaldamento è bloccato al massimo. Molto probabilmente, se non subito, dopo qualche km, tornereste indietro a cambiare la macchina, giusto? Su internet gli utenti impiegano pochi secondi per lasciare il sito, se qualunque cosa, per qualsiasi motivo, impedisce una rapida visualizzazione! In pratica, pur ricercando attivamente l’informazione, preferisce uscire e trovare un’altra fonte!

Un’esperienza Soddisfacente!

Definire un’esperienza “soddisfacente” è soggettivo ma quando si parla di Internet ci sono degli aspetti che sono oggettivi! 

“Cercando una qualsiasi cosa su internet ci troviamo diverse opzioni, selezioniamo un titolo, che sembra rispondere meglio alla nostra ricerca, apriamo il link… non si apre, torniamo indietro e proseguiamo la ricerca su altri link.“

Quanto descritto avviene miliardi di volte al giorno! Una sola domanda se fosse stato il vostro sito? I motivi che portano a ritardi d’apertura oppure a disfunzioni sulla visualizzazione del sito e dei suoi contenuti, dipendono dallo stato di aggiornamento del sito!

Perché è importante avere un sito aggiornato?

Ovviamente nessuno si vorrebbe mai trovare nella situazione di avere un sito che non funziona nel momento giusto. La situazione citata nel paragrafo precedente indica chiaramente un problema, tuttavia alle volte i problemi non sono così evidenti ma nel tempo possono danneggiare il sito. Il danno che subisce un sito può non essere immediatamente visibile ma può compromettere progressivamente il ranking ad esempio o peggio nella sicurezza. Potrebbe compromettere i sistemi di pagamento o di registrazione dei visitatori. Il sito è una struttura articolata di pagine, temi, plugin, che devono funzionare all’unisono e fluidamente. Se il sito non viene costantemente controllato e “pulito”, si possono creare o sommare problemi, che portano a vari tipi di problematiche.

Un investimento costante 

Un imprenditore intelligente non guarda il costo di realizzazione del sito ma i costi di gestione! Se ci pensate è un po’ come acquistare una bella macchina e poi non comprare il carburante o non fare la manutenzione. La similitudine è chiara, non basta avere SOLO un sito web. Deve avere un bell’aspetto, deve presentare le informazioni in modo chiaro e accessibile. Deve creare una prima impressione forte e comunicare da subito ai navigatori che c’è la risposta che stanno cercando! Il tutto nel minor tempo possibile! Questo non è compatibile con un sito che viene abbandonato a se stesso! Le cose da controllare in un sito possono avere cadenza giornaliera settimanale, sicuramente mensile; aspettare oltre significa avere problemi. Internet, la tecnologia hanno  delle regole e soprattutto delle tempistiche molto rapide e incessanti. I cambiamenti sono all’ordine del giorno e stare dietro a tutto è estenuante.

Se non lo fate voi, chi realizza la manutenzione del sito!

Le grosse aziende hanno un servizio IT interno ma i piccoli imprenditori a chi si affidano? Il problema si pone perchè molte volte il sito viene realizzato da un amico che poi non ha tempo di seguirlo. Oppure il sito viene acquistato, fine a se stesso, e rimane esattamente come viene realizzato dall’agenzia o da web master di turno. Web Revolution può aggiornare un sito completamente, intervenendo sulla struttura del sito e di tutte le sue componenti. Ad esempio se si utilizzano applicazioni come Joomla, WordPress, Prestashop ecc, è importante verificare: 

  • Il core del CMS sia sempre aggiornato! 
  • Temi e plugin siano tutti aggiornati.
  • Rimuovere temi o plugin non utilizzati sincerandosi che i temi e i plugin siano supportati dal produttore! Capita spesso che il produttore abbandoni il progetto e non rilascia più aggiornamenti, causando problemi di sicurezza del sito.
  • Integrare appositi sistemi di sicurezza, come Wordfence (per WordPress) o similari.
  • Verificare la cartella wp-content/plugin, assicurandosi che siano presenti unicamente le cartelle dei plugin installate in origine. Qualora siano presenti cartelle estranee a wordpress, devono essere rimosse.
  • Verificare la cartella wp-content/themes assicurandosi che siano presenti unicamente le cartelle dei temi installati; qualora fossero presenti cartelle estranee a wordpress, vanno rimosse.
  • Verificare la cartella wp-content/uploads assicurandosi che siano presenti unicamente le cartelle gestite da WordPress; qualora fossero presenti cartelle estranee a wordpress, vanno rimosse.
  • Verificare gli amministratori del CMS. Assicurandosi che sia presente unicamente l’account dell’amministratore: se presenti altri amministratori non autorizzati, vanno rimossi. 
  • Verificare costantemente la presenza di backup o cartelle contenente materiale obsoleto e potenzialmente vulnerabile
  • Verificare costantemente la presenza di cartelle non facenti parte del core del CMS: qualora presenti vanno rimosse o va verificato il contenuto!

Se anche tu vuoi alzare il livello della tua azienda, contattaci e scopri come trasformare semplici visite al sito in clienti, con soluzioni personalizzate e studiate appositamente per te!

Tags:

negdigital

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *